come creare facebook marketing plan

Vuoi sviluppare una strategia di marketing su Facebook? Vediamo di partire dalle basi affinché il tuo piano risulti solido e raggiunga gli obiettivi sperati.

SITO WEB: il fulcro della tua strategia ruota attorno al sito web che fungerà da raccoglitore dei potenziali clienti attirati sulla rete. Il sito serve da base di atterraggio, è lì che l’esperienza dell’utente si dovrebbe concretizzare, è lì infatti che devi cercare di convogliare tutti gli utenti. Se vuoi approfondire l’argomento ti consiglio di leggere Facebook Marketing Funnel.

EMAIL MARKETING: molte aziende mi dicono che, negli anni, hanno raccolto un serbatoio di dati facilmente sfruttabili. Trasformare un dato inserito in una lista in un contatto qualificato, un cliente fidelizzato e, magari, in un ambassador del brand è quello a cui ambiscono molte aziende. Tuttavia l’email marketing, per essere efficace, deve rispondere a determinate normative europee oltre a rientrare in alcuni parametri relativi tanto la grafica quanto la parte testuale. In particolare per questi ultimi due aspetti ti invito a leggere l’articolo di Brett Relander: The Ultimate Email Marketing Strategy for a Small Business in 7 Steps.

PAGINA FACEBOOK: aprire una pagina facebook è facile, ottimizzarla richiede invece un occhio critico e alcune competenze in più. Vediamo di cosa si tratta (per punti):

  • Cover FanPage: “La cover della Fan Page è la prima immagine da inserire, quella da non sottovalutare per l’importanza che riveste nel processo di visual storytelling e non solo. Per la creazione di cover Fan Page efficaci, oltre a seguire delle linee guida precise (come l’altezza e la larghezza e la percentuale di testo da poter inserire), è importante tenere presente che il processo creativo segue il concetto di brand identity”. Leggi l’articolo per approfondire: http://www.4writing.it/social-media/cover-fan-page-storytelling
  • Vanity Url: è possibile personalizzare l’url della pagina scegliendo il nome (o la keywords) più adatto al vostro Brand. Consiglio sempre, nel caso di aziende, di mettere il nome stesso del Brand per essere facilmente riconoscibili dal pubblico.
  • Informazioni: inserisci tutte le info utili per trovare e descrivere la tua azienda. Non mi riferisco solo all’indirizzo, alla città e al numero di telefono ma anche al sito web (segnalato da fb come uno dei dati più importanti) e alla panoramica della società quindi racconta che cosa fa e chi è il Brand e se puoi inserisci degli avvenimento che hanno caratterizzato lo svilupparsi del Brand nel tempo. Ragiona in termini di parole chiave così come se stessi scrivendo un articolo per il tuo blog o sito aziendale.

Pensi di avere le basi per la tua strategia di marketing su Facebook? Aspetta! Non dimenticare che “la forza del web 2.0 sta nel contenuto che viaggia attraverso le piattaforme social”: si parla quindi di content marketing. Puoi leggere quanto ho scritto al riguardo in questo articolo.

Facebook Marketing. Obiettivi.

  • Costruire e aumentare la Brand Awareness e Reputation: raccontate la storia del Brand con le immagini, inserire fotografie che abbiano la forza di dire chi è l’azienda e cosa fa. Metterci la faccia mentre si lavora, svelare qualche “segreto”, dimostrare che l’ azienda è una casa aperta a tutti. Quello che viene raccontato oggi, deve essere ripetuto domani e confermato il giorno dopo: solo la costanza premierà il Brand e chi ne cura l’immagine in questo viaggio che vuole un contatto continuo con gli utenti prima e clienti dopo. I servizi che offre l’azienda devono essere capeggiati dalla professionalità e dalla disponibilità: se questi fattori mancano gli utenti saranno (giustamente) spietati nei loro commenti non solo sulla pagina ma anche su altre piattaforme social. Fornire materiale scaricabile gratuitamente e magari pagabile con un like può essere un altro modo per distinguersi rispetto ai competitors.
  • Aumentare la Lead Generation: sull’argomento ho parlato tra le pagine di questo blog (approfondisci e fatti tu stesso un’opinione).

Facebook Marketing. Audience:

  • Target & Community: identifica il tuo target di riferimento, attraverso i contenuti che settimanalmente diffonderai, parla alla tua community che aumenterà sempre di più grazie a materiale originale non solo testuale ma anche fotografico, alla condivisione sul profilo personale di coloro che fanno parte dello staff dell’azienda, all’identificazione del gruppo aziendale attraverso la compilazione del campo informazioni nel profilo personale di ogni membro dello staff, linkando la pagina facebook dell’azienda in calce alle mail e aggiungendo il Like Box al sito web (oltre agli altri pulsanti social). Per i primi tre mesi punta su questi aspetti e sulle strategie di content marketing. Quindi passa alle Facebook Ads.

Facebook Marketing. Strategy:

  • Calendario Editoriale: il calendario aiuta a pianificare il tuo lavoro e facilita l’organizzazione nel lungo tempo. Puoi usare Excel oppure anche Google Calendar: entrambi i tool rappresentano validi supporti per il tuo lavoro. Soprattutto davanti a Facebook Ads usa Excel per pianificare l’andamento e i risultati dell’inserzione.

Facebook Marketing. Metriche:

Tieni traccia dei tuoi progressi utilizzando Insights per monitore il numero di like, l’engagement, la copertura dei post e per tenere sotto controllo le pagine dei competitors. Monitorando la situazione potrai avere un quadro completo del tuo piano di marketing su Facebook e saprai se è il caso di cambiare rotta per il raggiungimento dei tuoi obiettivi.

Anche tu progetti in questo modo un piano di marketing su Facebook? Condividi con me la tua esperienza!

[iscrizioneNL titolo=”Resta sempre aggiornato con il Blog Argoserv” testo=”Non perderti neanche un post! Iscriviti ora alla newsletter e resta sincronizzato con i nostri contenuti.”]