Nei precedenti articoli ho analizzato il significato di social commerce e questa nuova tipologia di vendita del prodotto e ho spiegato l’utilizzo di Shopify per la vendita su Facebook. Ormai il 74% dei consumatori si affida ai social networks per fare scelte d’acquisto e il 55% dei compratori condivide gli acquisti sui social.

Oggi vorrei parlarvi di Etsy e Blooming. Entrambe le piattaforme sono dei marketplace, ossia luoghi di intermediazione che favoriscono l’incontro tra domanda e offerta di beni e servizi.

Partiamo da Etsy:

Etsy è un marketplace nel quale persone di tutto il mondo si connettono per acquistare e vendere prodotti unici.

etsy social commerce

Questa è la definizione ufficiale della piattaforma che da quando è stata rilasciata nel 2011 in soli 4 mesi ha avuto un incremento delle visite del 60%. Su Etsy nel 2013 si contavano più di 30 milioni di iscritti, 900mila negozi e 60milioni di visitatori unici al mese e la caratteristica fondamentale per vendere su Etsy è che tutti i prodotti devono essere:

  •  Fatti a mano, ossia devono essere disegnati e creati dai negozi che li vendono. Per Etsy la trasparenza è molto importante e quindi chiedono durante la fase di apertura di un negozio anche i membri che lo compongono e le entità coinvolte nella creazione degli articoli
  • Vitange, oggetti che hanno almeno 20 anni
  • Materiali per creare, ossia strumenti utili per la creazione di nuovi articoli fatti a mano

Ecco come si presenta la sua homepage una volta effettuato il login.

homepage etsy login

Come puoi vedere, nella bacheca principale ci sono gli articoli dei negozi più popolari, a destra c’è una sezione chiamata “sfoglia” che racchiude gli articoli di tendenza e categorie in tema con il periodo in cui ci troviamo, quindi in questo periodo a febbraio non possono che comparire “san valentino” e “idee regalo”.

Ma quali sono le principali linee guida che i venditori devono rispettare per avere un negozio su Etsy?

Chiarezza, onestà, gentilezza, rispetto del cliente e prodotto di qualità. Etsy è un’azienda umana: tutto si basa sulla fiducia e sulla costruzione di un buon negozio.

Come si costruisce un buon negozio su Etsy?

  •  Assicurati di compilare nel minimo dettaglio la tua pagina “profilo negozio”
  • Inserisci tutte le caratteristiche del prodotto
  • Usa immagini di alta qualità
  • Fornisci un ottimo servizio clienti rispettando i tempi di spedizione e di lavorazione, rispondendo alle conversazioni e spiegando le condizioni di vendita del tuo negozio

Quali sono i costi e le cose che un venditore deve sapere per aprire un negozio su Etsy?

  • 20cent di dollaro americano per ogni inserzione (si riferisce ad ogni immagine che inserisci per prodotto)
  • +3,5% sul prezzo di vendita
  • Devi possedere una carta di credito e un conto PayPal ad essa collegato

Le dinamiche sociali interne lo rendono una interessante forma di “mercato in piazza” dove gli utenti possono:

  • seguire uno store, per essere informati sulle novità
  • fare amicizia con altri utenti, condividendo esperienze, suggerimenti e recensioni anche all’interno di gruppi
  • creare liste, ossia collezioni di oggetti che possono essere visti, apprezzati e commentati da altri utenti

Passiamo adesso a Blomming. Io credo che sia un delle migliori, se non la migliore, piattaforma di social commerce. Proprio sul loro sito si trova una sezione dedicata ai motivi per cui il tuo e-commerce dovrebbe diventare “social” con l’utilizzo della loro piattaforma.

blomming.socialcommerce

blomming.vendisu.Facebook

blomming.socialcommerce

blomming.socialcommerce

Vediamo nello specifico quali sono le attività che si possono fare su Blomming:

  • Facebook Commerce, Web E-Commerce, Blog E-Commerce Widgets, Mobile Commerce: puoi portare il tuo Shop ovunque online e allo stesso tempo gestire in maniera centralizzata il magazzino e gli ordini, la messaggistica con i clienti, i sistemi di spedizione e pagamento: tutto da un unico account
  • Nessun limite sul numero di prodotti: puoi caricare tutti i prodotti che vuoi, non ci sono limiti quantitativo o limiti di tempo
  • Fino a quattro immagini per prodotto: puoi caricare fino a quattro foto per ogni prodotto, in modo da poterlo mostrare al meglio (c’è anche la funzione dello zoom sulle immagini)
  • Navigazione in loco e carrello “in memoria”: i clienti che navigano il tuo Shop sul tuo sito o sulla tua Pagina Facebook hanno un’esperienza completa su tre livelli. Possono vedere la galleria dei prodotti, la singola scheda prodotto e il carrello senza lasciare lo Shop. Questo resta memorizzato: ogni volta che i clienti navigano su uno Shop Blomming in un sito/blog o in una pagina Facebook, il carrello compare con i prodotti già aggiunti e in attesa di essere acquistati
  • Funzioni Social continuamente aggiornate: tutte le tue schede prodotto hanno funzioni di condivisione utili sia per te che per i tuoi clienti. Ogni volta che un nuovo Social Media diventa importante, loro lo integrano.

 

Su Blomming ci sono due tipi di abbonamento che puoi scegliere di attivare dopo il periodo di prova gratuito che dura 15 giorni:

  • Abbonamento Mensile: se sei un venditore attivo e vuoi concentrarti solo sulle vendite

blomming.abbonamentomensile

 

  • Abbonamento Annuale: è per i veri professionisti e per i business in forte crescita: permette stabilità e un risparmio del 16% rispetto all’abbonamento mensile

blomming.abbonamentoannuale

Spero davvero con questi 3 articoli dedicati al Social Commerce di averti aiutato prima di tutto a capire perché questa è la nuova frontiera del commercio online, ma soprattutto a conoscere le diverse piattaforme che oggi la rete ci offre.

Se hai qualche domanda o consiglio, sarò felice di ascoltarti.