Google Plus accerchiamoci forte forte

Google Plus accerchiamoci forte forte

In principio furono “Amici” e “Famiglia”, poi hai personalizzato le cerchie come meglio hai creduto: hai accerchiato gli amici degli scacchi dell’oratorio, hai accerchiato le amiche che condividono ricette per risolvere il problema pranzo, hai accerchiato persino gli amici dei tuoi figli per poter controllare dove e con chi vanno. Insomma ognuno ne ha fatto un uso (im)proprio a modo suo.

In realtà le cerchie di GooglePlus possono trasformarsi in un vero e proprio tesoro se organizzate e utilizzate con criterio.

1. Individua, segui e sarai seguito

La prima cosa da fare appena si arriva su G+ è di cercare qualcuno che condivida i nostri interessi, i nostri hobby e le nostre passioni. Si può cercare per hashtag o per categoria di interesse per individuare le persone più “influenti” e seguite sull’argomento. E una volta trovate possiamo creare una cerchia in cui inserirle. Lo stesso discorso lo possiamo ripetere tutte le volte che vogliamo e.. dimenticarcene.

Quando avremo voglia (o interesse) ci basterà un clic per essere sicuri di trovare post interessanti sul dato argomento senza dover spendere tempo prezioso.

E’ inutile accerchiare persone a gogò, senza un criterio, solo per fare numero. E’ una strategia che non dà risultati. Meglio accerchiare gli influencer e ricercare i (potenziali) clienti. Perché accerchiare persone a caso, ti assicura che solo una piccola parte di esse decida di seguirti a sua volta. E poi perché in questo modo la tua home di Google+ sarà piena di contenuti fastidiosi e fuori dai tuoi interessi reali.

A proposito, nella sezione “Le tue cerchie” ricordati di ordinare le cerchie in base alla priorità che ognuna di loro ha nella tua vita. Quest’opera di pulizia e rassetto ti sarà utile perché nella home di G+ i contenuti delle prime cerchie verranno visualizzati al top e più spesso. L’ordine definito viene anche riproposto quando sei tu a voler pubblicare un contenuto: se decidi di condividerlo con le tue cerchie, le più importanti saranno le prime a comparire nella lista di selezione (perché si presume siano quelle con cui interagisci di più).

2. Pubblica, blocca e crea il tuo promemoria

Quando decidi di pubblicare un contenuto, puoi scegliere di condividerlo con il pubblico (anche chi non ti segue può leggere il contenuto), con una o più cerchie (solo gli appartenenti alla/e cerchia/e selezionate vedrà il tuo contenuto) o in privato con una o più persone.

Dopo la pubblicazione non è possibile modificare la privacy del post (come si può fare invece su Facebook). Organizzare al meglio le cerchie serve a non rischiare di inviare contenuto sbagliato o inadatto ad un pubblico poco interessato o addirittura fuori dall’argomento.

Tieni anche conto che dopo la tua pubblicazione “limitata” alle cerchie, può sempre succedere che qualcuno degli accerchiati decida di ricondividere il tuo post. E se hai scritto qualcosa facendo dei nomi che ti stanno scomodi? E se hai sparlato della prof d’italiano e la secchiona della classe vuole farti passare un brutto quarto d’ora?

La soluzione c’è: meglio prevenire. Prima di pubblicare il post, se vuoi metterti al sicuro da eventuali brutte figure, ricordati di limitare la libertà d’azione di chi legge, bloccando i commenti e le condivisioni. Solo così potrai essere certo che il tuo contenuto non avrà modo di essere visto/letto da chi non hai accerchiato.

[notice]E poi la chicca che finora ha riscosso più successo e che torna sempre utile ricordare: usa le cerchie per creare il tuo promemoria personale su Google+.[/notice]

Crea una cerchia privata con un solo membro: tu. Quando trovi in giro un post o un commento che ti interessano particolarmente ma non hai il tempo di leggerlo, puoi limitarti a condividere il post in questione con la tua cerchia personale privata. Poi con un click lo ritroverai al momento giusto 😉

[iscrizioneNL titolo=”Resta sempre aggiornato con il nostro Blog” testo=”Non perderti neanche un post! Iscriviti ora alla Newsletter e resta sincronizzato con i nostri contenuti”]

E tu come le hai organizzate? Le utilizzi con criterio o ne fai un uso (im)proprio? Have Fun & Share It 😉

PS → leggi gli altri post su come funziona Google Plus… 😉