Cos’è il pay per click?

Lo strumento per ottenere visitatori interessati ai tuoi prodotti o servizi su Google e sui motori di ricerca e sui siti dei loro circuiti.

Come funziona il Pay per Click (PPC): ovvero l’asta di Google e gli altri search engine

Con l’attività di Pay per Click (anche definita SEA, search engine advertising, o SEM, search engine marketing) puoi acquistare all’asta visibilità a pagamento online: solo se il visitatore clicca sul tuo annuncio dovrai corrispondere l’importo pattuito in fase di preparazione della campagna.

A chi si rivolge?

Le campagne di Google AdWords e Keyword Advertising sono rivolte ad aziende e professionisti che hanno un sito e che vogliono:

  • aumentare il numero di nuovi visitatori,
  • incrementare le conversioni,
  • migliorare il proprio business

utilizzando il canale online.

Il PPC: a cosa serve e perché conviene

Il Pay Per Click è un’attività ideale per attrarre visite qualificate verso il tuo sito, blog o e-commerce ed ha efficacia immediata: appena paghi compari nelle SERP (le pagine dei risultati dei motori di ricerca) ed intercetti potenziali clienti sfruttando le leve del permission marketing.

I canali del Search Engine Advertising

Grazie all’attività di keyword advertising (sfruttando cioè le parole chiave delle ricerche con cui gli utenti del web interrogano i motori di ricerca)

puoi attrarre traffico utile (ovvero realmente interessato alla tua offerta):

  • dai motori di ricerca;
  • dai siti collegati ai circuiti dei search engine che vendono spazi pubblicitari sulle proprie pagine.

Non solo: col Pay Per Click puoi garantirti LA MASSIMA VISIBILITÀ UTILE AL MIGLIOR PREZZO!

Il Pay per click: risultati misurabili

Se il tuo SEM specialist lavora bene, se ha opportunamente settato la campagna e fissato le giuste metriche da misurare (KPI) il ritorno sul tuo investimento ROI sarà massimo.

Gestendo al meglio la campagna, lavorando di fino su keyword positive e negative, ottimizzando le description, creando landing page in grado di convertire, impostando opportunamente la geolocalizzazione degli annunci,

egli può:

  • incrementare il numero di visitatori unici;
  • aumentare la qualità delle visite tramite il previo studio delle buyer personas;
  • ridurre il costo dei click o CPC;
  • abbattere il tasso di rimbalzo o bounce rate;
  • migliorare il CTR (click to rate) di ogni singola parola chiave e campagne
  • aumentare il numero delle conversioni
  • diminuire il costo per conversione.

Se gestito male il Pay Per Click può trasformarsi da investimento produttivo a fonte di spesa poco redditizia:

quindi devi scegliere un’azienda in grado di MASSIMIZZARE IL VALORE DI OGNI CENTESIMO CHE SPENDI.

I tool che lo specialista in campagne deve conoscere

  • Google Tag Manager
  • Google Analitycs
  • Google Search Console

Basta scegliere un’agenzia Google partner per garantirsi una buona campagna di PPC?

No, ci sono centinaia di agenzie Google Partner e se vuoi assicurarti che i tuoi soldi si trasformino in un moltiplicatore di opportunità devi:

  • conoscere il budget che l’agenzia gestisce annualmente per conto dei propri clienti:
  • assicurarti che l’agenzia SEM abbia anche competenze SEO (dimostrate e non millantate).

Infatti se il posizionamento organico ottenuto tramite l’attività di search engine optimization non ha nulla a che vedere con l’attività di Google Adwords, le competenze SEO della tua agenzia sono garanzia che chi gestisce i tuoi soldi conosce a menadito le regole del search Marketing (anche perché l’attività di posizionamento organico nel 2017 deve accompaganrsi necessariamente all’attività di bidding).

Il budget gestito è garanzia che l’agenzia Google partner sia abituata a gestire campagne importanti ed abbia una competenza reale e sia in grado di fornirti il massimo supporto.