trovare keyword long tail

Se ti occupi di SEO hai sentito parlare dell’importanza delle keyword long tail. Se vuoi trovare la tua nicchia di mercato online (e non solo), non puoi prescindere da quelle ricerche che individuano una classe di informazioni ben precisa. Trovarle non è sempre facile, ma se fai uso di alcuni tool, il gioco diventa un po’ più semplice. Google AdWords Keyword Planner è il miglior punto di partenza ma spesso non è sufficiente e diventa necessario far uso di altri mezzi per automatizzare un lavoro che se dovessi fare a mano, metteresti a rischio la tua salute mentale! Ecco allora 3 strumenti che renderanno la tua vita meno complicata e ti permetteranno di avere più tempo libero… 😉

1. SOOVLE: scopri ciò che la gente cerca su Google e non solo

soovle

Soovle.com è un sistema che va alla ricerca di tutte le stringhe cercate sui principali motori di ricerca e non solo. Si sa, la maggior parte delle persone usano Google, ma tante altre sfruttano siti che non sono esattamente motori di ricerca ma sono comunque piattaforme largamente utilizzate come Wikipedia e Amazon. Bene, conoscere cosa la gente cerca anche su questi siti può essere di grande aiuto per avere un quadro completo delle keyword long tail.

2. Ubersuggest: le tue keyword long-tail ordinate alfabeticamente

ubersuggest

Ne ho parlato anche in altre occasioni come uno strumento indispensabile per chi è alla ricerca di parole chiave efficaci. Ubersuggest ti consente di specificare una parola da cui partire e come risultato ti da un elenco di keyword correlate alla prima e perfettamente organizzate in ordine alfabetico. È un ottimo sistema da cui avere la giusta ispirazione per ideare una content strategy di successo sfruttando keyword long tail a cui magari non avremmo mai pensato.

3. Long Tail Pro: analizza la concorrenza con una piccola spesa

[vimeo width=”650″ height=”365″ video_id=”58058704″]

Long Tail Pro, a differenza dei primi due tool, è a pagamento e per usarlo hai bisogno di un account AdWords (comunque gratuito). Qual’è il valore aggiunto di questo software rispetto ai precedenti? Oltre alla solita sfilza di keyword long tail più o meno filtrate, Long Tail Pro ti fa vedere come è messa la concorrenza rispetto alle stesse query di ricerca. Un interessantissimo sistema per analizzare il ranking dei siti competitor cercando di comprenderne punti di forza e di debolezza e aggiustare così la propria strategia di posizionamento. Insomma un altro strumento che a fronte di una spesa di 97 $ ti da tante funzioni utili per il tuo piano di inbound marketing.

Ora la parola a te: come trovi le tue keyword long tail? Usi altri sistemi/tool che non ho elencato in questo post? Raccontaci la tua esperienza personale e le tue abitudini di ricerca. 😉